Diventa rivenditore, è semplice:
01

Chiamaci al numero
+39 02 3105 9294

02

Contattaci subito in chat qui

03

Apri un ticket di tipo commerciale qui

Contattaci

attivo da Lunedì a Venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18
per comunicazioni in differente orario, compila il modulo. Risponderemo il prima possibile.

    senza categoria

    Buone notizie nell’infinita battaglia sulla sicurezza informatica! Teslacrypt ha deciso di chiudere i battenti, con un messaggio di scuse rilasciate sul proprio sito

    teslacrypt

    Redenzione? Paura? Le motivazioni di questa scelta sono ignote. Ma i vantaggi incredibili! Rilasciando questa chiave di decriptazione universale (anche se altre ne arriveranno successivamente) di fatto si libereranno tutti quei malcapitati (tra cui forse anche tu) ancora in ballo nel tentativo di riprendere il possesso dei propri dati. E non si tratta di due o tre persone. Teslacrypt, di cui abbiamo già parlato qui, era uno tra i ransomware più particolari e fastidiosi. Ciò che lo rendeva unico ed inimitabile era la sua capacità di modificarsi una volta diffusa l’infezione diventando incontrollabile dai software antivirus, oltre a cancellare un certo quantitativo di dati ad ogni riavvio del computer.

    Questa incredibile scoperta è stata possibile grazie ai ricercatori di ESET, che hanno contattato direttamente i creatori di Teslacrypt. Ovviamente non è stato utilizzato il telefono, ma un particolare servizio fornito da molti cybercriminali: una vera e propria chat di supporto.
    ESET, non appena letto il messaggio che annunciava la fine delle ostilità, ha scritto a questi criminali pentiti che non solo hanno risposto, ma hanno immediatamente fornito la chiave di decriptazione con cui poi gli stessi ricercatori hanno sviluppato un tool per liberare gli infetti.

    Nonostante questa folgorante vittoria, considerando il numero di utenti che hanno subito la scocciatura di questo malware solo nell’ultimo anno, la guerra è ancora lontana dall’essere vinta. I ransomware e i suoi derivati sono ancora vivi, vegeti e attivi più che mai. Minacce come Jigsaw e CryptoXXX, solo per citarne alcuni, continuano a proliferare nelle mail aziendali e private. Non è escludibile, inoltre, che si tratti di una semplice quiete prima della tempesta, con lo scopo forse di infondere nuova fiducia negli utenti e fargli abbassare ancora di più la guardia.

    Il consiglio di Avangate è continuare a mantenere protetto il tuo computer utilizzando prodotti di qualità, in grado di gestire ed eliminare gli attacchi. La prudenza non è mai troppa, ma questa battaglia l’abbiamo vinta noi:

    Le piccole gioie, non quelle grandi, ci servono da sollievo e da conforto quotidiano (cit.Herman Hesse)

     

     

    Leave a comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com